Autocad: Comando Serie

A CURA DI SEBASTIANO MARCONCINI

Nei mesi scorsi si è svolto il corso gratuito di AutoCAD organizzato da Starc Mantova. Per questo, ho deciso di cogliere l’occasione e soddisfare una richiesta fatta al termine del corso spiegando un comando – di per sé molto semplice – che in più occasioni può tornar utile per velocizzare il nostro lavoro.

Il tutorial presenterà immagini della versione software sia per Windows (sopra) sia per Mac (sotto) e comandi riportati sia in italiano che in inglese. Ricordo che cliccando sulle immagini potrete visualizzarle ad una risoluzione maggiore.

Questa volta parliamo del comando Serie (Array), partendo dalla classica domanda: a cosa serve? In poche parole il comando permette di duplicare un oggetto pre-impostando il numero di volte e la distanza a cui vogliamo collocare i duplicati.

Il comando si divide a sua volta in 3 comandi:

  • Serie rettangolare (Rectangular Array): copia un oggetto secondo una matrice di righe e colonne specificandone le relative distanze.
  • Serie polare (Polar Array): copia un oggetto partendo da un punto centrale, secondo diverse variabili come l’angolo da occupare, il numero di oggetti riprodotti, etc.
  • Serie lungo traiettoria (Path Array): distribuisce un oggetto lungo una qualsiasi traiettoria disegnata.
1Win

1Mac

Img 1. Pannelli del comando serie

Nel dettaglio vediamo il comando Serie rettangolare (Rectangular Array), che può servire in situazioni in cui sia necessario ripetere più volte lo stesso modulo, come ad esempio nella realizzazione di un prospetto in cui abbiamo delle aperture disposte ad intervalli regolari e che si ripetono per più piani.

Clicchiamo il comando Serie rettangolare (Rectangular Array) e selezioniamo il nostro oggetto da duplicare. A questo punto compariranno alcuni duplicati di default, ma possiamo impostare la nostra serie cliccando sui grip che appaiono sul nostro schermo come indicati dalla seguente immagine:

A) Numero di righe; B) Numero di colonne; C) Numero di righe e di colonne; D) Spaziatura righe; E) Spaziatura colonne.

2Win 2Mac

Img 2. Grip per l’impostazione della serie

Importante è ricordare che quando si imposta la spaziatura tra i moduli bisogna ricordarsi che il punto base si trova in centro al modulo iniziale. Ipotizzando di disegnare in scala 1:1 un rettangolo di 1 metro di base e 2 di altezza, di cui vogliamo realizzare copie che siano distanziate fra loro di 1 m sia in orizzontale che in verticale, bisognerà sommare anche lo spazio dal punto base quindi orizzontalmente 1,5 m ed in altezza 2 m.

La versione per Mac del medesimo software permette anche di spostare il punto base (cliccando sul pannello superiore), quindi a seconda di dove si fissa il punto base cambia l’impostazione della spaziatura.

Infine con il comando da tastiera SERIECLASSICA (ARRAYCLASSIC) sarà possibile aprire una finestra, che caratterizzava le versioni più vecchie del software, dove si possono pre-impostare direttamente tutte le opzioni, come numero di righe, colonne e angoli.

3Win

3Mac

Img 3. Finestra classica di impostazione della serie

Il mio consiglio è quello di provare, anche per i comandi Serie polare e lungo traiettoria per vedere gli effetti che si ottengono e migliorarsi nella padronanza del comando.

Annunci

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...