Adobe Photoshop: “Livelli”… Istruzioni per l’uso

a cura di Sebastiano Marconcini

Con questo primo tutorial dedicato ad Adobe Photoshop inizieremo proprio dalla sua base, imparando a gestire l’elemento fondamentale su cui si basa il programma: i Livelli. Il tutorial è ovviamente rivolto a chi si avvicina al software per la prima volta, principalmente gli studenti dei primi anni, però sicuramente un ripasso e qualche dritta sulla gestione dei livelli può sempre tornare utile.

Partiamo, innanzitutto, dalla solita domanda: cosa sono? I livelli sono come l’unità fondamentale di Photoshop, sulla quale noi andiamo a realizzare i nostri elementi grafici, che, combinati, ci permettono di ottenere la nostra rappresentazione finale. Possiamo immaginarli come una serie di lucidi che sovrapponiamo uno sull’altro.

Una volta aperto Photoshop, il pannello per la gestione dei livelli lo possiamo individuare in basso a destra nella finestra del programma. Nel raro caso non lo visualizzaste, vi basta attivarlo mediante il menu Finestra > Livelli.

Vediamo ora nel dettaglio tutti gli strumenti che il pannello ci mette a disposizione:

Ps - Livelli

Gestione Livelli (da sx a dx):

  • Collega livelli: selezionando più livelli consente la loro concatenazione (per lo spostamento contemporaneo);
  • Aggiungi effetti: consente l’applicazione di uno o più effetti al livello, ognuno dei quali ha un pannello di opzioni regolabili per la gestione dello stesso. La finestra di gestione degli effetti si può aprire facendo doppio click sulla miniatura del livello;
  • Maschera di livello: consente di associare una maschera al livello (in breve serve per applicare effetti e regolazioni ad un’immagine senza intaccare i pixel dell’originale);
  • Crea livello di riempimento o regolazione: consente la creazione di livelli che permettono la regolazione delle caratteristiche dell’immagine, come luminosità e saturazione;
  • Crea nuovo gruppo: consente di creare un gruppo di livelli che a sua volta può contenere livelli e sottogruppi;
  • Crea nuovo livello: il nome del comando dice tutto;
  • Elimina livello: consente di eliminare uno o più livelli contemporaneamente, chiedendovi la conferma prima di procedere alla cancellazione. Si può anche semplicemente trascinare i livelli sopra all’icona per eliminarli.

Menu Contestuale:

Elenco di opzioni per la gestione dei livelli, come creare ed eliminare livelli, ma anche unirli, etc. Si può visualizzare anche attraverso il click destro del mouse sul nome del livello.

Strumento di ricerca livelli:

Questo pannello è molto utile quando le nostre creazioni inizieranno a contenere numerosi livelli perché ci permette di eseguire una ricerca al loro interno in base a diverse caratteristiche: Tipo, Nome, Effetto, Metodo, Attributo e Colore.

Opzioni di fusione:

La fusione è un’azione che permette di combinare le caratteristiche dei pixel di un livello con quelli sottostanti, creando un’ampia gamma di effetti. Per capire come funzionano le diverse opzioni, nulla è più efficace che realizzare qualche prova in prima persona.

Opzioni di blocco (da sx a dx):

  • Blocco dei pixel trasparenti: blocca i pixel vuoti all’interno del livello, impedendone la modifica;
  • Blocco dell’immagine: blocca i pixel dell’immagine, impedendone la modifica, ma consentendo di spostarla;
  • Blocco della posizione: blocca la posizione del livello all’interno dell’area di lavoro, consentendone comunque la modifica;
  • Blocco: blocca completamente il livello, impedendone qualsiasi modifica.

Opacità e riempimento:

Entrambi i parametri sono indicati in percentuale. La differenza tra i due parametri è che l’opacità agisce sull’intero livello, effetti compresi, mentre il riempimento si limita al contenuto del livello, non modificando gli eventuali effetti aggiuntivi.

Elenco livelli:

In questa parte del pannello potete visualizzare tutti i livelli presenti all’interno del vostro lavoro, vedendo gli eventuali effetti applicati, e cliccando sull’icona dell’occhio potete scegliere se visualizzare o meno un determinato livello.

Concludo con un piccolo consiglio sulla gestione dei livelli, per cui la parola fondamentale è organizzazione. Innanzitutto è importante rinominare i livelli in base al loro contenuto, altrimenti quando inizieranno ad essere numerosi sarà difficile ritrovarli per apportare eventuali modifiche. Infine, se per la definizione di un unico elemento ci siamo serviti di più livelli, sarà opportuno raggrupparli in un unico gruppo in modo da accorciarne l’elenco.

Annunci

Commenti

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...